22-maggio-2019

Magneti Marelli Aftermarket ad Autopromotec 2019: un secolo di storia per scrivere il presente e disegnare il futuro

Carlo Perazzolo Fotografo/carloperazzolo.com

Magneti Marelli Aftermarket, protagonista della 28° edizione di Autopromotec dal 22 al 26 maggio, sarà presente (Padiglione 30, Stand D48) con un concept espositivo che celebra un secolo di storia e offre al pubblico di visitatori un emozionante viaggio tra passato, presente e futuro dell’autoriparazione.

Ripercorrendo le principali tappe evolutive del mondo automotive, dove Magneti Marelli gioca un ruolo di primo piano da 100 anni, l’azienda pone al centro dell’attenzione l’officina e le sue principali evoluzioni nel tempo. Dalla ricostruzione di un’officina degli anni ‘20/’30, alle sfide odierne della nuova mobilità, giungendo infine alla grande rivoluzione del futuro dove tutto sarà digitale, connesso e intelligente.

OFFICINA DEL PASSATO
Grazie al patrimonio storico industriale di Magneti Marelli, nata l’8 ottobre del 1919, il viaggio nella storia automotive comincia all’interno di un’officina degli anni ‘20/’30 del XX secolo, già dotata delle prime insegne Magneti Marelli.
La fedele ricostruzione storica con prodotti originali Magneti Marelli come magneti, carburatore, motorino di avviamento, bobine e un banco da lavoro completamente restaurato e originario degli anni '30, testimonia il carattere pionieristico dell’azienda che fin dagli inizi del 900 era al fianco degli autoriparatori con tecnologia e innovazione.
In esposizione il primo faro ad acetilene Magneti Marelli, degli anni ‘20, una tecnologia d’illuminazione molto evoluta per l’epoca perché più potente e idonea ad illuminare le strade percorse a maggiore velocità dalle vetture motorizzate.
Tra gli altri prodotti esposti le candele e una batteria Magneti Marelli, le cui produzioni sono state avviate nei primi anni ’30 e hanno dato all’azienda fama e popolarità per oltre 50 anni. L’officina ospita anche l’iconica Fiat Balilla, la prima vettura accessibile a molti che ha mutato il concetto di spazio, tempo e distanza. La collaborazione con il “Museo Nicolis dell’Auto, della Tecnica, della Meccanica“, inaugurato nel 2000 a Villafranca di Verona, ha reso possibile l’esposizione della vettura e il recupero storico di componenti e attrezzi da lavoro di quell’epoca, permettendo al visitatore di rivivere l’atmosfera di quel tempo. www.magnetimarelli.com/100years.
 

Carlo Perazzolo Fotografo/carloperazzolo.com

OFFICINA DEL PRESENTE
L’officina del presente allestita con le nuove insegne LED totalmente retroilluminate per garantire massima visibilità a chi si dota dell’immagine Magneti Marelli Checkstar, ospita importanti novità di prodotto e offre a tutti i visitatori una chiara percezione di cosa significa appartenere alla rete Checkstar e far parte di una squadra aggiornata, competente e dinamica.
Tra le principali innovazioni il rivoluzionario Tester DIV.0 (Diagnostic IV.0 = 4.0), il nuovo strumento di Diagnosi 4.0, che cambia il paradigma della diagnostica dal sistema al veicolo nel suo complesso, ottimizza i processi di riparazione e consente un accesso veloce e integrato alle informazioni della vettura in un unico strumento.
Il tester DIV.0 insieme al nuovo software di gestione officina STAR velocizza i flussi di riparazione collegando guasto, ricambio e disponibilità del pezzo a magazzino, insieme all’invio dell’ordine al ricambista. STAR e DIV.0 sono i nuovi strumenti pensati per gestire l’officina 4.0, perché supportano l’intero flusso delle operazioni e offrono evidenza della produttività attraverso un modulo statistiche. Le funzioni social e di marketing tramite la Web App di Magneti Marelli Checkstar, consentono all’autoriparatore di poter gestire la propria immagine e promuovere programmi di fidelizzazione mirati alla clientela.
L’operatività in officina diventa sempre più digitale e legata al possesso del dato, intangibile ma strategico per la manutenzione dell’auto e la fidelizzazione del cliente.

Far parte di un Network come Magneti Marelli Checkstar permette agli autoriparatori di avere supporti concreti e servizi integrati al lavoro in officina. E’ il caso, ad esempio, delle soluzioni e degli strumenti studiati per la manutenzione di veicoli ibridi ed elettrici, in termini di attrezzature, formazione e supporto tecnico.
Magneti Marelli Checkstar offre alle sue officine una proposta di configurazione denominata Hybrid Electric, che prevede la delimitazione di un’area specifica dedicata agli interventi su queste vetture, dispositivi di protezione individuale, corsi di formazione e materiale tecnico-informativo.
La sempre maggiore diffusione di vetture ibride sul mercato spinge gli operatori ad adeguarsi a questa nuova tecnologia in termini di assistenza e riparazione e Magneti Marelli Checkstar è il partner giusto per formare e certificare, a livello di sicurezza e manutenzione, i diversi attori della riparazione indipendente.
 

Carlo Perazzolo Fotografo/carloperazzolo.com

OFFICINA DEL FUTURO
L’officina del futuro è dotata di un’insegna interattiva e dinamica, che combina messaggi e offre promozioni agli automobilisti. Al suo interno l’affascinante GFG Style Sibylla, la berlina full- electric disegnata da Giorgetto Giugiaro che utilizza un’innovativa piattaforma di energia condivisa e consentirà alla vettura di diventare integrata in modo intelligente con il più vasto ecosistema energetico.
Sibylla attraverso EnOS™, la piattaforma IoT energetica, si collegherà ad una rete di beni energetici rinnovabili, trasferirà e condividerà energia con altri veicoli, abitazioni ed edifici, consentendo di avere elettricità pulita, sicura ed accessibile in un sistema energetico futuro flessibile ed intelligente.
I grandi cambiamenti tecnologici ci porteranno vetture che saranno sempre più connesse, autonome, elettrificate e una mobilità condivisa. Il futuro dell’autoriparazione comincerà direttamente sull’auto, prima ancora di arrivare in officina e si potranno avere informazioni sullo stato di salute della vettura e delle batterie, proponendo aggiornamenti necessari e una manutenzione predittiva.
L’automobilista potrà avvalersi di servizi personalizzati sulla base delle sue esigenze, grazie ad una serie di notifiche che gli ricorderanno le scadenze e i pacchetti acquistati: in questo modo l’autoriparatore sarà facilitato nella gestione e programmazione delle sue attività.
Se le tecnologie sono oggi già disponibili, diventa fondamentale il ruolo delle persone e della loro formazione. Far parte di un Network come Magneti Marelli Checkstar è strategico per anticipare le tendenze del mercato e significa affidarsi ad un attore che ha contribuito a scrivere la storia dell’industria automotive e che da 100 anni è al fianco degli autoriparatori per affrontare le sfide del futuro.

DNA MOTORSPORT
Nell’area esterna adiacente alla Hall 16, Magneti Marelli Checkstar esibisce la Hyundai i20 WRC, la vettura da rally con cui Tony Cairoli ha raggiunto il podio del Monza Rally Show 2018, battendo nello scontro finale Valentino Rossi. Assetto sportivo, velocità e tanta adrenalina sono gli ingredienti che tutti i visitatori potranno rivivere grazie ad un’area allestita con un simulatore di rally e tanti gadget per i vincitori. Magneti Marelli Checkstar nel corso degli anni è stata sponsor di diversi campionati motoristici, dai Rally al campionato Gran Turismo, fino al mondiale Motocross offrendo spettacolo e grande visibilità al brand nei diversi circuiti di gara. Un brand che piloti di grandissimo prestigio e fama sportiva hanno indossato con orgoglio e senso di appartenenza, ultimo fra tutti il 9 volte campione del mondo di motocross Tony Cairoli. Sponsorizzazioni che confermano il DNA motorsport dell’azienda, presente nei campi di gara dei primi anni del ‘900, impegnata in ogni circostanza nel volersi superare per raggiungere le migliori performance (produttive e sportive) con passione e divertimento.

Comunicato stampa