28-gennaio-2019

Terzo numero di MAG_NET

In questo numero Il punto di vista di Andrea Anfossi, Direttore Commerciale sud Europa:
"Un anno che si chiude è sempre occasione di bilanci e riflessioni. È mia opinione che ciò che ha caratterizzato principalmente questo 2018 nel settore della riparazione sia stato un forte dinamismo in tutte le sue componenti, forse addirittura superiore a quanto tutti ci aspettassimo.
La cosa ancor più entusiasmante, permettetemi il termine, è che quanto sta capitando non è ancora nulla rispetto a quello che vedremo nei prossimi anni e nei prossimi decenni.
Tutto questo parlare e discutere di “nuova mobilità” nelle sue diverse componenti, dalla macchina elettrica a quella a guida autonoma, dal car sharing ai dispositivi avanzati ormai presenti anche sulle utilitarie (chi era presente ad una delle nostre tappe dello Showtime 2018 sa di cosa sto parlando) è solo l’inizio di ciò che accadrà in un futuro non così lontano.

Bisogna essere pronti. In Magneti Marelli, vi assicuro, lo siamo e ci siamo posti l’obiettivo di esserlo sempre più. Non mi riferisco solo alla capacità di sviluppare sistemi avanzati in linea con quanto chiedono i costruttori auto, ma anche di portare queste tecnologie ed il know-how corrispondente a supporto e a vantaggio della riparazione.
Il nostro legame con la rete di ricambisti e riparatori sarà sempre più forte, perché questo è l’unico modo di affrontare il futuro. Un futuro che viene da lontano, perché il 2019 non sarà un anno qualsiasi per noi: Magneti Marelli compie 100 anni.
Ovviamente il 2019 non sarà solo un anno celebrativo: siamo fortemente impegnati nello sviluppo di sistemi di diagnosi e di supporto alla riparazione che l’anno prossimo ci faranno fare un deciso salto di qualità. Continua poi il nostro impegno perché i prodotti Magneti Marelli siano sempre disponibili in linea con le necessità della riparazione.
I grossi investimenti nella logistica, anche attraverso la partnership con grandi gruppi della distribuzione, non si fermano.
Cos'altro dire ancora? Forse che le sorprese saranno tante?
Buon 2019 e buon lavoro!"

Documentazione